Casa natale Enzo Ferrari

Restauro della casa natale di Enzo Ferrari e realizzazione di una nuova galleria espositiva

Descrizione del progetto

Un complesso museale di 5mila mq che aspira a diventare un luogo di culto per gli appassionati di automobilismo sportivo e meta ambita per il turismo culturale e industriale.

Il progetto, nel quale sono stati investiti 2.230.000 euro, di cui un milione finanziato dal Por, ha visto il restauro della casa natale di Enzo Ferrari e la realizzazione, nello spazio antistante, di una nuova galleria espositiva.

Progettato su principi di bioclimatica e realizzato con materiali e soluzioni impiantistiche all’avanguardia, il nuovo complesso si distingue per la sostenibilità ambientale e l'elevato risparmio energetico. Il filo conduttore dell’allestimento interno della galleria espositiva è invece rappresentato dalle auto che, esposte su originali sostegni, restano sopraelevate, permettendo al visitatore la visione da ogni angolazione.

Accanto alla struttura di nuova realizzazione sorge la casa natale di Enzo Ferrari all'interno della quale, nell'officina perfettamente restaurata, è stato realizzato il Museo dei Motori Ferrari. Una storia nella storia che permette di capire perché le Ferrari siano automobili uniche.

L'intervento cofinanziato dal Fesr ha previsto, in particolare, la realizzazione, all'interno della nuova galleria espositiva, di tre locali adibiti a:

  • spazio espositivo per mostre;
  • sala di proiezione per audiovisivi;
  • centro di documentazione con archivio informatizzato.

L'intervento di riqualificazione ha visto la trasformazione del piazzale antistante il Museo da parcheggio ad ampia zona pedonale fornita di aree sosta per i bus dei visitatori, e la realizzazione di una nuova e più funzionale sede dello sportello informativo regionale IAT, dedicato alla promozione delle realtà motoristiche e alle eccellenze del territorio.

Nel rinnovato piazzale esterno, progettato dallo studio associato Prospazio e pensato anche per ospitare eventi e manifestazioni, particolare attenzione è stata riservata agli aspetti di sostenibilità ambientale: il materiale di rivestimento della piazza è un gres "Active" fotocatalitico in grado di assorbire l'inquinamento e deteriorarlo, scelto in collaborazione con Graniti Fiandre, e nelle immediate vicinanze è stata posizionata una colonnina Enel per la ricarica dei veicoli elettrici nell'ambito dei progetti "Maranello Mobility" per la sostenibilità e "Mi muovo elettrico" della Regione Emilia-Romagna. La sistemazione del piazzale e la nuova sede dello IAT rientrano nel progetto di riqualificazione dell'area del Museo Ferrari, che nel 2013 ha visto la realizzazione del primo tratto della "Strada della storia" Ferrari, un percorso pedonale di collegamento tra il Museo e via Claudia dedicato alle vetture più significative della storia dell'azienda. 

Il Museo Enzo Ferrari è situato nelle immediate vicinanze del centro storico di Modena e degli stabilimenti Maserati. Il progetto è promosso dalla Fondazione Casa natale di Enzo Ferrari – Museo. Soci della Fondazione sono il Comune e la Provincia di Modena, la Camera di commercio, l’Auto.

 

Multimedia

 

 

 

L'inaugurazione

 

La festa in Piazza Grande

 

Il sito della Fondazione Museo Casa Natale

Documenti

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/03/12 16:05:00 GMT+1 ultima modifica 2016-02-24T12:39:00+01:00

Non hai trovato quello che cerchi ?