Al Tecnopolo di Reggio Emilia il Comitato di sorveglianza

Fatto il punto della situazione e presentate le iniziative per i prossimi mesi del Por Fesr 2014-2020

Riqualificazione energetica per le imprese, coinvolgimento delle piccole imprese nei processi innovativi, sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, strumenti finanziari per le start up e per interventi di efficienza energetica. Sono queste alcune delle opportunità che saranno attivate nel secondo semestre 2016 dalla Regione attraverso il Programma operativo regionale Fesr 2014-2020, presentate giovedì 19 maggio al Tecnopolo di Reggio Emilia (ex Officine Meccaniche Reggiane) in occasione della riunione del Comitato di sorveglianza.

Nei prossimi mesi si aprirà il bando per l'acquisizione di servizi per avvicinare le piccole imprese a percorsi innovativi e quello per il sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio. Al via uno strumento finanziario: un fondo rotativo di finanza agevolata per gli interventi in ambito energetico e per le start up, con una dotazione complessiva di 43 milioni di euro.

Ai lavori del Comitato, presieduto da Morena Diazzi, direttrice generale della Regione e Autorità di gestione del Por Fesr e Fse, hanno partecipato, tra gli altri, Christopher Todd, capo unità Direzione generale Regio Commissione europea, Francesca Michielin della Commissione europea e Federico Lasco dell'Agenzia per la coesione territoriale. Apprezzamenti per le attività avviate sono stati espressi dai partecipanti.

Il punto sulle attività

Il Comitato di sorveglianza ha fatto anche il punto su quanto fatto finora. Tra le risorse del Por Fesr 2014-2020 già utilizzate, quelle del bando progetti di ricerca e sviluppo delle imprese, con una dotazione di 31,5 milioni di euro, con 107 progetti approvati e 234 nuovi ricercatori assunti, e quelle del bando ricerca industriale strategica, per un valore di 35,1 milioni di euro, con 40 progetti approvati e 1.309 ricercatori coinvolti, di cui 525 nuovi contratti.

Sono 163 le aree produttive che si sono candidate per la realizzazione di infrastrutture in fibra ottica per l’abilitazione alla banda larga e ultra larga. Per il bando start up, aperto fino al 30 settembre 2016, sono già 50 i progetti presentati, per il bando per la promozione dell'internazionalizzazione delle imprese sono 52 le candidature per un totale di 2 milioni di euro di contributo.

Sta per partire la fase di valutazione dei progetti che hanno partecipato al bando per la qualificazione dei beni ambientali, culturali e artistici della Regione: 91 i progetti presentati, di cui 72 culturali e 19 ambientali. Affidato ad Apt un progetto di promozione integrata delle risorse culturali e turistiche della Wellness e Motor Valley. A breve entreranno nel vivo i progetti di valorizzazione degli attrattori culturali delle città.

Infine, è stato presentato in anteprima il sistema di monitoraggio della Strategia di specializzazione intelligente - S3 (pdf, 1.6 MB), ovvero un cruscotto interattivo di monitoraggio dei dati che permetterà di avere infografiche e visualizzazioni.

Non hai trovato quello che cerchi ?