Laboratori aperti, i prossimi appuntamenti

Dall’archeologia alla fotografia europea fino alla cultura digitale, sempre più connessi con la vita cittadina

Situati all’interno di beni culturali riqualificati grazie ai Fondi europei, i Laboratori aperti sanno come valorizzarne la storia, come succede a Piacenza dove è aperta fino al 25 settembre 2022 la mostra Carmine svelato. Placentia antiqua, incentrata sugli scavi svolti tra il 2015 e il 2017 nella ex chiesa oggi sede di Laboratorio aperto. Prosegue intanto il viaggio nell’archeologia, ciclo di incontri organizzati dal Comune di Piacenza che coinvolgono diverse realtà museali italiane.  

Reggio Emilia si prepara a ospitare nei Chiostri di San Pietro dal 29 aprile 2022 alcune delle mostre della XVII edizione di Fotografia europea, il Festival che ogni anno propone storie e racconti visivi con l’obiettivo di far emergere punti di vista nuovi e una riflessione sulla complessità del mondo e dei fili che intrecciano i suoi abitanti ai quattro angoli del pianeta. In previsione del quarto Euarenas Project Workshop, ospitato dal Comune di Reggio Emilia ai Chiostri di San Pietro dal'11 al 13 maggio 2022, è stata lanciata la Call for Abstracts per raccogliere il lavoro di giovani ricercatori (ricercatori MPhil e PhD, neolaureati) sulla giustizia climatica. Sono in corso fino  i workshop formativi del progetto Make in Chiostri - Imparare facendo rivolti a bambini e insegnanti per acquisire competenze digitali e sociali e diventare i nuovi Cittadini europei.

Modena partecipa al progetto Open Gate, che ha l’obiettivo di aprire una vera e propria porta di accesso, fisica e virtuale, al sistema culturale e museale cittadino. In tale ambito, il Laboratorio aperto si inserisce come luogo di promozione culturale e creativa con strumenti multimediali. Il Laboratorio Aperto ospita dal 26 aprile 2022 il corso di formazione digitale e accompagnamento alla ricerca attiva e autonoma del lavoro rivolto a rifugiati, richiedenti asilo e stranieri residenti. L'iniziativa fa parte del progetto Modena Smart, promosso dall’Associazione di Promozione Sociale Informatici Senza Frontiere con l'obiettivo di diffondere pratiche innovative per l'orientamento professionale e l'inclusione sociale nel territorio modenese.

Il Laboratorio aperto di Ferrara partecipa alla definizione delle buone pratiche per la sostenibilità ambientale, aderendo al protocollo del Comune per creare il brand Routes con 12 associazioni culturali in città nell’ambito del progetto europeo Urbact. L’obiettivo è quello di analizzare le sfide locali, cercare soluzioni e sviluppare e attuare strategie per affrontare il cambiamento climatico e le trasformazioni urbane che ne derivano.

Cesena sta preparando il palinsesto del Festival CAP2030 - Cartoline da Futuri sostenibili, in programma dal 27 al 29 maggio 2022, per far scoprire e vivere il territorio attraverso tre giorni di approfondimenti teorici e scambi intergenerazionali, di iniziative di partecipazione attiva delle associazioni culturali e creative del territorio. Il Laboratorio aperto Casa Bufalini è entrato a far parte del percorso avviato dal Comune di Cesena in collaborazione con l’Università degli Studi di Bologna con l’obiettivo di rafforzare l’inclusione digitale degli under 18. Da maggio a novembre 2022 sono in fase di definizione una serie di iniziative guidate da un team multidisciplinare per dare ai giovani gli strumenti necessari per gestire al meglio la cultura digitale.

Rimini propone il tour virtuale della mostra dedicata a Dante, consentendo al pubblico di tornare nelle sale della biblioteca civica Gambalunga con approfondimenti, video, immagini.

Ripartirà nel mese di aprile il percorso di Women in Tech, il ciclo di incontri dedicati ai divari generali di genere, organizzato sempre in collaborazione con la Rete dei Laboratori aperti. 

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/04/04 16:56:00 GMT+1 ultima modifica 2022-04-12T09:23:09+01:00

Non hai trovato quello che cerchi ?