Turismo, bando per beni culturali e ambientali

Rivolto agli enti pubblici per la valorizzazione dei principali attrattori della regione

Pubblicato il bando Valorizzazione delle risorse artistiche, culturali e ambientali che, con una dotazione di 37,6 milioni di euro dai fondi Por Fesr 2014-2020 (asse 5), punta a migliorare l’attrattività e la competitività delle destinazioni turistiche attraverso la valorizzazione e la riqualificazione di alcuni importanti attrattori culturali o ambientali considerati strategici per la crescita dell’intero settore turistico emiliano-romagnolo. Gli interventi finanziati hanno lo scopo di migliorare le condizioni di offerta e di fruizione del patrimonio culturale, artistico e naturalistico regionale, creando ricadute positive sul tessuto economico circostante e stimolando sinergie per una crescita complessiva del territorio.

Beneficiari e finanziamento

Il bando si rivolge a enti locali in forma singola o associata e loro società in house o ad altri soggetti pubblici. Il costo infrastrutturale dei progetti di qualificazione culturale non deve superare i 5 milioni di euro o 10 milioni per infrastrutture considerate patrimonio Unesco.

Ciascun progetto deve avere un costo minimo totale non inferiore a un milione di euro e il contributo a fondo perduto coprirà fino all’80% del costo totale ammissibile per ogni intervento e non potrà superare i 3,5 milioni di euro per un totale di almeno 20 progetti finanziati.

Presentazione delle domande

Le domande di contributo dovranno essere compilate per via telematica tramite una specifica applicazione web, le cui modalità di accesso saranno pubblicate sul sito del Por Fesr. L’invio deve avvenire dal 22 febbraio al 15 aprile 2016.

Vai al bando

 

Non hai trovato quello che cerchi ?