La Regione Emilia-Romagna per il futuro sostenibile

A Ecomondo il punto sulla strategia regionale per la crescita economica a basso impatto ambientale e le azioni per il territorio, i cittadini e le imprese

La Regione Emilia-Romagna partecipa a Ecomondo, appuntamento internazionale di riferimento sulla green e circular economy, in programma a Rimini dal 7 al 10 novembre 2017. Nello stand collocato all’ingresso dell’area espositiva (Hall Sud 007) l’impegno regionale per il futuro sostenibile è raccontato con una narrazione articolata sui temi prioritari: economia verde, efficienza energetica, ricerca industriale, mobilità sostenibile, qualità dell'aria, tutela delle risorse idriche, economia circolare e acquisti verdi. 

Con il Piano energetico regionale la Regione Emilia-Romagna si pone l'obiettivo di ridurre del 40% le emissioni di gas serra rispetto ai valori del 1990. In linea con le direttive europee, l'impegno della Regione è rivolto in particolare a raggiungere una maggiore efficienza energetica, grazie all'uso di fonti rinnovabili, con interventi su consumi energetici degli edifici pubblici, trasporti, ricerca, innovazione e formazione. Alcune di queste azioni rientrano nell'ambito di progetti europei di cui la Regione è partner.

Green economy e ricerca industriale

In base ai dati dell'Osservatorio GreenER attivato da Ervet, in Emilia-Romagna circa 30.000 imprese hanno investito nel green negli ultimi 6 anni. I settori trainanti dell'economia verde sono l'agroalimentare, il ciclo rifiuti, l'edilizia, l'energia, con oltre 2.600 imprese specializzate. Inoltre, oltre l'11% delle nuove assunzioni proviene da settori green.

Elemento centrale della strategia regionale per il futuro sostenibile è la ricerca industriale in ambito energetico, condotta nell'ambito della Strategia di Specializzazione Intelligente S3. A Ecomondo è in programma un focus sull'attività dei laboratori e dei centri di ricerca dei Clust-ER con la presentazione di alcuni  progetti di ricerca finanziati con Fondi Europei Por Fesr 2014-2020. (pdf, 278.3 KB) 

Mobilità sostenibile e qualità dell'aria

Sul fronte dei trasporti pubblici, la Regione Emilia-Romagna investe, anche con risorse europee Por Fesr 2014-2020 (pdf, 26.1 MB), per la mobilità sostenibile, con una serie di azioni e piani regionali mirate a migliorare l'offerta alternativa al trasporto stradale con mezzi ad elevata efficienza energetica, infrastrutture per mezzi green e sistemi di trasporto intelligenti. L'obiettivo è ridurre le emissioni inquinanti, una priorità per la Regione che con il Piano aria integrato regionale (Pair 2020) è impegnata nel risanamento della qualità dell'aria, puntando a ridurre entro il 2020 le polveri sottili PM10 del 47% rispetto al 2010.

Acqua, economia circolare, acquisti verdi

Con il Piano di Tutela delle Acque la Regione Emilia-Romagna ha individuato azioni mirate a ottimizzare i consumi e riutilizzare le risorse idriche per l'irrigazione, mettendo a punto una gestione attenta del sistema idrico regionale. Sul tema dell'economia circolare, la Regione è attiva sulla riduzione dei rifiuti con l'obiettivo di arrivare entro il 2020 al 70% di rifiuti avviati a riciclo (+15% rispetto al 2015). Inoltre, ha messo a punto la governance GPP-ER per gli acquisti verdi di beni e servizi, premiata al Forum CompraVerde 2017.

Per ulteriori informazioni

Non hai trovato quello che cerchi ?