Laboratori aperti, gli appuntamenti estivi

Rassegne estive, rilancio del sapere artigianale e nuove postazioni di co-working aperte

I Laboratori aperti continuano ad animare le città con appuntamenti culturali e iniziative anche durante i mesi estivi. A Reggio Emilia torna la rassegna Restate 2022, ospitata dai Chiostri di San Pietro con un variegato cartellone che si estenderà da giugno a settembre e include anche eventi a pagamento. Organizzatori della rassegna il Comune di Reggio Emilia e la Fondazione Palazzo Magnani, con la collaborazione e i contributi di tante istituzioni cittadine, associazioni, singoli artisti e privati.


Parma, che ha appena concluso con grande successo gli Open Days del Laboratorio aperto, è cornice di altre nuove iniziative. Mentre la sede del Complesso monumentale del monastero di San Paolo è in corso di riqualificazione al fine di renderlo polo di eccellenza per l’open government urbano, i nuovi spazi disponibili sono già operativi, così come il nuovo sito del Laboratorio aperto. Inoltre, è aperto il bando per l’assegnazione di 12 postazioni di coworking al Laboratorio aperto, che saranno assegnate per 8 mesi di cui 2 gratuiti. Il bando, aperto fino al 20 luglio, è rivolto in particolare a studenti, startupper, professionisti, imprenditori, accademici, enti no-profit, disoccupati, inoccupati, che siano interessati a co-progettare e sviluppare nuove soluzioni in 5 aree strategiche: esperienze di open innovation nel settore agro-alimentare; il tema “Parma – Cultura dell'eccellenza agroalimentare”; industrie culturali e creative; realtà aumentata/realtà virtuale per la cultura e il territorio; educazione e divulgazione in particolare sulle tematiche legate alla digitalizzazione e all’alfabetizzazione informatica.


A fine giugno, il Laboratorio aperto di Modena ha ospitato l’evento Flânerie, due giornate per ripensare le modalità di fruizione dei beni culturali attraverso nuove tecnologie, strumenti e applicazioni. A partire dall’idea di flânerie, il piacere di vagare oziosamente per le vie cittadine, senza fretta, sperimentando e provando emozioni nell’osservare il paesaggio, si è parlato delle strategie e delle tecnologie da adottare per rendere attrattive le città e creare connessioni tra il paesaggio urbano e il viaggiatore. Tutto il materiale dell’incontro è disponibile online e scaricabile in formato digitale. A Rimini è stato invece il secondo anno di Biglietti agli amici. Tre serate, da martedì 28 a giovedì 30 giugno, che hanno ospitato grandi nomi di letteratura, arte, giornalismo e spettacolo, come Jonathan Bazzi, Matteo B. Bianchi, Daria Bignardi, Mario Calabresi, Annalisa Cuzzocrea, Lorenza Ghinelli, Steve McCurry, Francesca Michielin, Marco Missiroli, Silvia Nucini, Alessandro Piperno, Emiliano Ponzi, Joan Thiele, Chiara Valerio.


Ancora a fine giugno, a Forlì è stato organizzato l'evento Forlì Creativa, un workshop di quattro giornate per rilanciare il sapere artigianale. I partecipanti hanno potuto applicare gli strumenti del design e del videomaking per conoscere e raccontare il settore dell’imbottito del territorio forlivese, lavorando su tre tematiche verticali - territorio, sapere e sostenibilità - con l'obiettivo di realizzare, attraverso il coinvolgimento delle imprese della filiera, un progetto di comunicazione grafica e multimediale. Un’unione vincente quella tra studenti delle scuole superiori del territorio forlivese e universitari del corso di laurea di Design del prodotto dell’Università di Bologna, che ha permesso di unire passione, competenze e creatività nella progettazione del logo e del payoff del progetto, la realizzazione di un video e il design di un roll-up. Nell'ambito del medesimo progetto è stato realizzato il video I terzi dei giganti, girato e montato dai partecipanti, i quali hanno avuto l’opportunità di entrare nel vivo della produzione e conoscere la storia imprenditoriale, le persone, le professioni che caratterizzano il settore e le maestranze che rendono il distretto forlivese uno dei più rilevanti sul territorio nazionale.

Il Laboratorio aperto di Ferrara comunica la variazione degli orari di apertura dello sportello Spid e del punto di facilitazione digitale per i cittadini per i mesi di luglio e agosto. Lo sportello sarà aperto lunedì, martedì e giovedì dalle 8:30 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 17:00. Infine, a Cesena si può ancora compilare il form per partecipare alla creazione di una piattaforma capace di creare nuove opportunità di lavoro e di imprenditorialità innovativa nel settore della cultura, della creatività e del turismo. Il Laboratorio aperto Casa Bufalini invita a partecipare al Grand Tour d’ICC, un vero e proprio “viaggio” digitale nell’economia creativa di Cesena.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/07/12 18:37:00 GMT+2 ultima modifica 2022-07-13T11:29:46+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?