La Rete dei Tecnopoli al centro della ripartenza dell’Emilia-Romagna

Visita al Tecnopolo di Rimini degli Assessori regionali Salomoni e Colla, prima tappa di una serie di incontri nelle infrastrutture cardine della Rete Alta Tecnologia

In un momento cruciale per il futuro dell’Emilia-Romagna è partito da Rimini il 28 ottobre 2021 il ciclo di visite degli Assessori regionali Paola Salomoni e Vincenzo Colla per testimoniare il ruolo strategico della Rete dei Tecnopoli, creata grazie ai Fondi europei, nel rilanciare i temi della ricerca applicata a favore delle imprese e delle Istituzioni di ogni territorio, valorizzando i saperi e le competenze per innescare una crescita di tutte le filiere produttive. All’incontro con gli Assessori regionali hanno partecipato il Sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, il presidente della Provincia Riziero Santi, il Vice Presidente di Confindustria Romagna Alessia Valducci, il Vice Presidente della Camera di Commercio Fabrizio Moretti, il presidente del Campus di Rimini dell’Università di Bologna Sergio Brasini e il Presidente di Unirimini Simone Badioli.

La ripartenza avverrà non guardando ai modelli pre-Covid – è stato il segnale lanciato a più voci - ma riconfigurando i modelli di sviluppo della società rispetto ai temi che la pandemia ha portato in primo piano: la transizione ecologica, l’innovazione digitale ma anche l'attenzione alle esigenze di innovazione che le imprese ormai quotidianamente presentano per poter essere competitive in un mercato globalizzato. L’Università di Bologna con i suoi Centri Interdipartimentali di Ricerca Industriale presenti a Rimini sulla Meccanica Avanzata e i Materiali e sul Mare Energia ed Ambiente da alcuni anni sta dando risposte concrete alla domanda delle imprese e delle startup del territorio.

Durante il mese di novembre sono in programma le altre tappe nella Rete dei Tecnopoli degli Assessori regionali Paola Salomoni e Vincenzo Colla, che visiteranno le strutture di Mirandola e Modena, Forlì-Cesena, Parma, Reggio Emilia, Ozzano (BO), Bologna CNR, Ferrara e Ravenna.

I commenti

“La collaborazione tra le infrastrutture tecnologiche regionali e il sistema dell’alta formazione è una grande opportunità per il futuro della nostra Regione – ha dichiarato Paola Salomoni, assessore regionale alla scuola, università, ricerca, agenda digitale durante la visita al Tecnopolo di Rimini – Porre al centro i saperi e le competenze è fondamentale per le sfide che ci attendono, un obiettivo che potremo raggiungere grazie alle sinergie tra la Rete dei Tecnopoli e il mondo accademico, che insieme contribuiranno a rafforzare il nostro ecosistema regionale della ricerca e dell’innovazione”.

“La Rete dei Tecnopoli dell’Emilia-Romagna è uno strumento fondamentale per assicurare il dialogo costante tra mondo della ricerca e dell’impresa e per garantire il trasferimento dell’innovazione tecnologica a tutte le filiere produttive - ha dichiarato nel corso della visita Vincenzo Colla, assessore regionale allo Sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione – Il Tecnopolo di Rimini con le sue infrastrutture, laboratori e servizi è un alleato prezioso per la competitività del tessuto imprenditoriale locale e per le sinergie che è in grado di innescare a livello regionale, nazionale ed europeo, puntando sempre di più sulla digitalizzazione e sulle competenze come fattore di crescita e sviluppo”. 

Non hai trovato quello che cerchi ?