Pmi, pronto il piano d'azione dell'Ue per aumentare le competenze digitali

Sicurezza informatica, utilizzo di Big Data e Internet of Things tra le priorità del progetto europeo Skills for SMEs

Supportare lo sviluppo di competenze specialistiche delle piccole e medie imprese in ottica digitale, creando al contempo un partenariato europeo pubblico-privato. Si basa su queste finalità il progetto Skills for SMEs avviato due anni fa dalla Commissione europea e sviluppato insieme all’Agenzia esecutiva per le piccole e medie imprese EASME e all’European Digital SME Alliance. Per aiutare le Pmi nel percorso di digitalizzazione sono stati messi a punto alcuni strumenti operativi, definiti nel corso della conferenza finale del progetto, a cui hanno partecipato oltre 200 esperti, tra cui una delegazione della Regione Emilia-Romagna. Tra le conclusioni è emersa l’importanza di un'azione collettiva per facilitare l'accesso delle Pmi a un più ampio bacino di talenti in Europa. Una priorità a cui la Regione ha dato seguito con il tour On the Move, per attrarre talenti internazionali in Emilia-Romagna.

Per dare un sostegno tangibile di fronte all’attuale situazione causata dalla pandemia Covid-19, è stata lanciata la campagna #SMESvsCOVID19, che promuove soluzioni digitali per mitigare gli effetti della crisi e incentiva lo sviluppo delle competenze in tale ambito.

Materiali finali del progetto

Dalla ricerca condotta nell'ambito di Skills for SMEs è emerso che il 90% delle Pmi europee si ritiene in ritardo nell'innovazione digitale. Per questo la relazione finale è accompagnata da una tabella di marcia dettagliata che descrive le misure da applicare tra i soggetti interessati in Europa. Tutto questo in un'ottica di collaborazione, per rafforzare gli ecosistemi e migliorare strutturalmente l'offerta delle competenze necessarie.

Sviluppi futuri del progetto

Avviato nell’ambito del programma europeo Cosme, il progetto punta a sviluppare un partenariato europeo dedicato alla costruzione di un'alleanza più forte tra il settore pubblico e quello privato, in modo da offrire alle Pmi europee una visione innovativa di leadership basata sullo sviluppo delle competenze digitali. Il partenariato dovrebbe essere accompagnato da investimenti dedicati, per garantire un approccio strategico a lungo termine. La proposta include anche la creazione di una piattaforma di formazione e istruzione, per rafforzare la leadership dell'ecosistema e contribuire alla sovranità digitale dell'Europa.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/20 18:08:50 GMT+2 ultima modifica 2020-04-20T18:08:50+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?