Internazionalizzazione, la Regione stanzia oltre 10 milioni di euro

Bando aperto dal 15 marzo al 30 settembre 2016

Oltre dieci milioni di euro per accrescere il numero delle piccole medie-imprese esportatrici e avviare percorsi di internazionalizzazione. Dal 15 marzo al 30 settembre 2016 è possibile partecipare al bando promosso dalla Regione Emilia-Romagna e finanziato nell’ambito del Programma operativo regionale Fesr 2014-20. Approvato dalla Giunta regionale lo scorso gennaio, il bando con 10,3 milioni di euro intende rafforzare le capacità organizzative e manageriali delle imprese, per renderle capaci di affrontare i mercati internazionali, e incentivare le azioni di promozione all’estero contribuendo a diversificare i mercati di sbocco e a rafforzare la competitività del sistema produttivo regionale.

"Continua l’impegno costante e concreto della Regione Emilia-Romagna sull’internazionalizzazione come scelta strategica delle nostre azioni di politica economica – ha dichiarato Palma Costi, assessora alle Attività Produttive della regione Emilia-Romagna – I positivi risultati sull’’export, trainato dal manifatturiero e il calo della disoccupazione che si evince dai dati Istat, confermano l’efficacia di questa scelta strategica a sostegno del nostro sistema produttivo. Con questo bando vogliamo rafforzare la capacità di esportazione delle nostre piccole e medie imprese puntando ad allargare la quota di aziende che si affacciano ai nuovi mercati".

In particolare, il bando vuole accrescere il numero delle imprese esportatrici e attraverso queste la quota di prodotti e servizi esportati mettendo a disposizione finanziamenti a fondo perduto per progetti pluriennali in grado di produrre mutamenti strutturali nell’azienda. Il bando prevede il sostegno di progetti del valore minimo di 50 mila euro con un contributo pari al 50% del costo fino a un massimo di 100 mila euro per le imprese singole e fino a 400 mila euro per le reti d'impresa. Sono ammesse a partecipare al bando le imprese con 700.000 euro di fatturato.

Il bando

Possono partecipare le imprese di micro, piccola e media dimensione non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna; le reti formali di imprese micro, piccola e media dimensione, tutte non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi tutte sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate.

Il bando supporta progetti finalizzati a realizzare un percorso strutturato, nell’arco di massimo 18 mesi, costruito a partire da un piano export, su un massimo di due paesi esteri scelti dall’impresa.

I progetti possono prevedere servizi di consulenza prestati da consulenti esterni; temporary export manager (TEM); certificazioni per l’export; partecipazione a fiere internazionali.

Le domande possono essere presentate dalle ore 10 del 15 marzo alle ore 16 del 30 settembre 2016 esclusivamente online, tramite l’applicativo disponibile sul sito.

 

Il video

Azioni sul documento

ultima modifica 2018-01-30T18:34:56+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?