Sezioni

Il Por Fesr per il lavoro femminile

Nel triennio 2015-2017 utilizzate attraverso i bandi risorse per oltre 8 milioni di euro

In Emilia-Romagna le imprese gestite da donne sono oltre 85mila, il 21% del totale. Nel terzo trimestre 2017 la Regione ha fatto registrare il secondo miglior tasso di occupazione femminile del Paese dopo il Trentino Alto Adige. Dati che arrivano a coronamento di una generale ripresa del tasso di occupazione femminile, che dal 59,5% del 2° trimestre 2015 è salito al 62,5% del 2° trimestre 2017.

Tra gli interventi regionali destinati a lavoro e imprenditoria femminile, nell’ambito della strategia di realizzazione del Por Fesr 2014-2020 sono stati introdotti meccanismi di premialità su diversi bandi per l’avvio d’impresa, di progetti di ricerca, di servizi innovativi per le Pmi e start up innovative. Nel triennio 2015-2017 con le misure indicate sono state utilizzate risorse per più di 8 milioni di euro.

Per fare alcuni esempi, tra gli ultimi bandi Por Fesr conclusi si è registrata una rilevante componente femminile tra i progetti ammessi a finanziamento, come in quello relativo alle Start up innovative e nel bando rivolto ai liberi professionisti.

Non hai trovato quello che cerchi ?