Innovazione e impresa, 10 start up emiliano-romagnole in California

Parte la quarta edizione di Silicon Valley Mindset Program, il percorso formativo per aspiranti imprenditori.

Sono state presentate venerdì 4 novembre le 10 start up emiliano-romagnole che parteciperanno alla quarta edizione del Silicon Valley Mindset Program, il programma con cui la Regione Emilia-Romagna insieme ad Aster consente a 10 giovani imprenditori con un’idea innovativa d’impresa di partecipare gratuitamente a due settimane di formazione intensiva in California dal 5 al 16 dicembre.

Il programma rientra nelle politiche del Por Fesr di sostegno alle start up. Grazie alla collaborazione tra AsterRegione Emilia-Romagna e il partner tecnico Us Mac, i giovani imprenditori avranno la possibilità di conoscere dall’interno il mercato americano, incontreranno imprenditori e investitori, visiteranno grandi società come Google e Intel e i laboratori di ricerca delle principali università della Silicon Valley. L’obiettivo è misurare le proprie idee innovative nell’ecosistema tecnologico più avanzato del mondo, ma anche imparare sul campo come mettere a punto un piano di sviluppo sostenibile, magari trovando finanziatori.

Gli imprenditori selezionati

In partenza per la California ci sono Nicolò Magnanini di Correggio, Edoardo Guerrieri, Daniela Dubla, Gherardo Carullo di Bologna, Pasquale Lanci di Casalecchio di Reno, Paola Annoni di Salsomaggiore, Carlo Bergonzi di Busseto, Enrica Amplo di Carpi, Andrea Bisaccioni e Gabriele Gugnelli di Rimini.

Una terra fertile per le start up

L’Emilia-Romagna è tra le regioni con le politiche più avanzate in termini di start up innovative. È al secondo posto in Italia per numero di start up iscritte al Registro delle Camere di Commercio (792 in Emilia-Romagna su un totale in Italia di 6.461, pari al 12%), è sede di 116 spin-off universitari (il 10% del totale di 1.190 spin-off attivi in Italia), ospita 4 incubatori certificati dal ministero. Inoltre, l’Emilia-Romagna può contare su una rete di strutture di supporto alle start up composta da oltre 60 soggetti attivi su tutto il territorio, che ha come punto di raccordo Emiliaromagnastartup, il portale che offre servizi on e off line alle start up emiliano-romagnole.

Questi dati sono anche e soprattutto il frutto di scelte e di investimenti fatti dalla Regione, negli ultimi dieci anni, per sostenere le imprese innovative e le start up. Solo nel 2016 la Regione ha messo in campo un bando da 6 milioni di euro con risorse Por Fesr 2014-2020 che ha già assegnato a una trentina di imprese un contributo di 2,7 milioni di euro. A oggi sono al vaglio ulteriori 152 richieste di contributo di altrettante start up.

Non hai trovato quello che cerchi ?