Faq - Domande e risposte

Indicazioni operative per i soggetti individuati nell'allegato 1 della deliberazione di Giunta regionale n. 439/2020  

  1. Modalità di compilazione della domanda - Deliberazione di Giunta Regionale n. 439/2020.

Di seguito i passaggi per la compilazione e l’invio della domanda, a seguito dell’approvazione del nuovo modello “Allegato 2” alla D.G.R. 439/2020:

Entrare nel sistema e dal menu “Presentazioni –> Elenco Richieste” richiamare la domanda già creata il 27 aprile 2020; si potranno continuare a compilare solo le domande individuate nell’”Allegato 1” della D.G.R. 439/2020;

Per tutte e 121 le domande, la sezione “Gestione questionario Covid 2020 –> Descrizione progetto” sarà evidenziata in grigio, perché il sistema richiederà obbligatoriamente la compilazione sul form di domanda coerente con la D.G.R. 439/2020:

untitled.png

 

  • Se la domanda è già stata VALIDATA, il proponente dovrà INVALIDARE (per associare il nuovo modello di domanda all’ID) e poi
  1. Se interessato alla prototipazione, potrà e dovrà compilare i paragrafi 2.10 e 2.11 e poi salvare; la sezione diventerà verde;
  2. Se non interessato alla prototipazione, dovrà entrare nel questionario e, pur non compilando le sezioni 2.10 e 2.11, con la descrizione dell'attività sperimentale salvare la sezione; la sezione diventerà verde.
  • Se la domanda non è VALIDATA, la sezione “Gestione questionario Covid 2020 –> Descrizione progetto” sarà comunque in grigio, perché la compilazione è ancora in corso e vi sarà comunque la necessità di associare il nuovo modello di domanda, per cui:
  1. Se interessato alla prototipazione, potrà e dovrà compilare i paragrafi 2.10 e 2.11 e poi salvare; la sezione diventerà verde;
  2. Se non interessato alla prototipazione, dovrà comunque nel questionario e, pur non compilando le sezioni 2.10 e 2.11, con la descrizione dell'attività sperimentale salvare la sezione; la sezione diventerà verde.

Una volta associato il nuovo form al modello di domanda, la procedura di compilazione sarà la stessa illustrata nei manuali: quando tutte le sezioni compilabili saranno di colore verde, il proponente potrà VALIDARE, SCARICARE, FIRMARE e INVIARE la domanda.

Le informazioni, salvate sul sistema il 27/04/2020, saranno recuperabili automaticamente alla riapertura e modificabili, ove il proponente lo ritenesse opportuno; tutto ad eccezione dei paragrafi 2.10 e 2.11, oggetto della modifica come da D.G.R 439/2020, che necessiteranno di nuova compilazione e/o di salvataggio.  

  1. Modalità di calcolo del numero massimo di caratteri inseribili in una singola sezione.

Diverse sezioni descrittive del progetto sono vincolate ad un numero massimo di caratteri, come indicato dal modulo di domanda approvato dalla D.G.R. n. 439/2020. L’utilizzo di un qualsiasi software di elaborazione testo (open o proprietario) permette di gestire, nel caso più semplice, delle formattazioni che, nell’effettuare i “Copia&Incolla”, sono riversati automaticamente nei form descrittivi implementati sul sistema SFINGE2020, anche se non visibili.

Si chiede quindi di attenersi al contatore SFINGE2020 per il calcolo del numero massimo di caratteri consentito, che potrebbe non coincidere perfettamente con il software del proponente.  

  1. Indicazione marca da bollo 

Trattandosi del proseguimento della procedura di compilazione di una domanda già creata, non vi sarà necessità di indicare gli estremi di una nuova marca da bollo e potrà essere utilizzata quelle precedentemente indicata il 27 aprile 2020.

Faq domande e risposte

Vorrei chiedere se è possibile presentare la domanda come partnership di due unità, con prevalenza dell'azienda, in modo che l'Università possa in parte cofinanziare le attività di ricerca sul progetto.

ll bando non prevede la possibilità di partecipazione di aggregazioni. L'art. 11 del bando stabilisce che possono partecipare singole imprese o singoli laboratori. Ogni impresa o laboratorio può presentare al massimo 3 domande

Rilevazione degli indicatori di output: se per un progetto azione 1.1.4 non sono previsti né nuove assunzioni né il deposito di domande di brevetto, tale progetto è comunque ammissibile, ovviamente se la valutazione si conclude con un punteggio di sufficienza?
La rilelazione degli indicatori di output ha solo valenza statistica e quindi bisogna indicare i valori richiesti se ci sono. La valutazione avviene solo con i criteri stabiliti all'art 11 del bando.

Per i progetti a valere sulla misura 1.1.4. la  "collaborazione" necessaria con le strutture di ricerca si intende rapporto di Partenariato o fornitura di servizio da parte del medesimo?
Si intende fornitura di servizio nella forma di una consulenza scientifica.

Una PMI, può inserire fra le spese di consulenza laboratori presenti sul territorio nazionale, ma esterni alla Regione Emilia-Romagna?
I fornitori non hanno nessun obbligo territoriale quindi possono essere non solo nazionali ma anche esteri

Nel testo del bando si legge: " Se il proponente sceglie il Regime di esenzione le spese ammissibili decorrono dalla data di uscita del bando". Che cosa si intende?
La decorrenza delle spese ammissibili è dalla data della delibera (14-04-2020). Le spese potranno essere ammissibili a decorrere dal 01-02-20 subordinatamente all’adozione  formale delle pertinenti modifiche del Regolamento UE 1303/2013. 

Sono a richiedere chiarimenti in merito al nuovo regime De Minimis con un limite a 800.000 euro
Al momento non è stata fatta a livello nazionale la notifica del Temporary Framework, quindi è in vigore la “normale” normativa de minimis (quindi i 200.000 euro in tre anni)
L’impresa può:
• Scegliere l’attuale Regime de minimis (considerando il plafond di 200.000)
• Scegliere l’esenzione, con la possibilità di modificare nel nuovo de minimis se la notifica viene adottata prima della concessione del contributo

Il personale dipendente impiegato nelle attività di gestione del progetto (project management) è ammissibile come spesa? (voce 1 spese di personale)
Il personale rendicontato deve essere impiegato in attività di ricerca e non altre attività (ad es. amministrativa);

Le prestazioni occasionali a personale qualificato sono ammissibili come spesa? Se sì, vanno imputate nella voce 1 (spese di personale) o 3 (spese di consulenza)?
No, tale fattispecie contrattuale non va considerato nella voce di costo riservata al personale dipendente e si avanzano forti dubbi anche sul lato consulenze, in quanto queste hanno un carattere di alto contenuto tecnologico e scientifico e difficilmente questo metodo contrattuale si lega a tali attività. Comunque saranno determinanti le attività indicate nelle consuenza piuttosto che la tipologia di contratto utilizzata.

È ammissibile al bando un’impresa manifatturiera che abbia la propria sede legale in Emilia-Romagna localizzata in un immobile qualificato come “ufficio” perché svolge la propria attività di produzione in outsourcing?
No, il bando recita: in deroga a tale principio, sono ammessi gli immobili qualificati come “ufficio” o “magazzino” se il proponente è una impresa di servizi, ma dovrà dimostrare che in tale sede sia realizzata stabilmente un'attività di servizi e che vi si realizzerà il progetto presentato.
Quindi è essenziale che si svolga nella sede indicata l'attività di impresa.

Spese per l’acquisto di strumentazione scientifica ed impianti industriali. L’articolo 12 del bando Spese ammissibili e modalità di pagamento al comma 2, individua per i proponenti che optano per il regime De Minimis una spesa ammissibile pari al 70% del costo storico del bene. Per costo storico si intende il costo di acquisto del bene?
No, il valore del cespite di ammortamento (in moti casi coincide con il valore di acquisto al netto di IVA);

Sono agevolabili nel bando i costi del personale dell’impresa collegata, valorizzati con le medesime regole del personale interno e nel limite del 10% del personale interno all’azienda?
No, si parla della stessa impresa in unità locali diverse. Ammettere personale di altre imprese anche se dello stesso gruppo significa finanziare soggetti non beneficiari

Una microimpresa, di cui il resp. Ricerca e Sviluppo è la dipendente a T.I. (da oltre 20 anni) che è coniuge del Legale Rappresentante e socia dell'azienda vuole presentare un progetto.
Per il caso in oggetto siano rendicontabili le spese per personale dipendente in qualità di resp. R&S di  Socio dipendente senza cariche ma coniuge legale rappresentante?
No, esplicitamente vietato dal bando

I centri per l’innovazione accreditati che si configurano come impresa sono considerati ammissibili nell’azione 1.1.4. Significa che le imprese private accreditate alla Rete alta tecnologia che presentano domanda come una impresa (nell’azione 1.1.4) devono avere la collaborazione obbligatoria con Altro Laboratorio della Rete?
Si non possono presentare domanda sulla 1.2.2 ma possono presentarla sulla 1.1.4 e devono avere la collaborazione con un laboratorio (anche non della rete)

Spese per l’acquisto o locazione di strumentazione scientifica ed impianti industriali. Per i proponenti che scelgono il regime di esenzione tali spese sono ammissibili limitatamente alla quota di ammortamento (o al costo della locazione) per la durata del progetto, e in proporzione all’uso effettivo delle attrezzature nell’ambito del progetto. Per i proponenti che scelgono il regime De minimis è ammissibile la rendicontazione del 70% del costo storico del bene.
Tali opzioni si riferiscono a scelte possibili per le aziende, l’Ateneo, nello svolgimento delle attività istituzionali di ricerca, non rientra in nessuna di queste categorie. In ragione di ciò e in accordo con i dettami del bando, vorremmo sapere quale regime dobbiamo applicare nella determinazione dei costi ammissibili relativi a questa categoria di costo.
Per gli organismi di ricerca verrà inserito il costo storico

Nel bando non sono previsti partenariati, non è previsto il coinvolgimento di altri partner (es. laboratori della Rete oltre a quello proponente e/o imprese) che possano essere beneficiari del contributo regionale con un proprio budget e la possibilità di considerare ammissibili le proprie spese?
I laboratori partecipano in maniera indipendente

Nel nostro progetto abbiamo necessità di realizzare prototipi di dispositivi consumabili con design nostro proprietario e ad alto valore tecnologico (chip microfluidici) che dovranno essere prodotti da un fabbricante specializzato e quindi non reperibili a catalogo sul mercato. Tali voci di spesa rientrano tra i prototipi al punto 4), pur non trattandosi specificamente di prototipi di macchinari ma di prototipi di dispositivi consumabili?
Al fine di predisporre un buon progetto il bando va letto con grande attenzione e particolare attenzione va posta alla comprensione del testo: il bando, in relazione alla domanda posta recita testualmente: "Spese sostenute per la costruzione di macchinari prototipali fisicamente riscontrabili (impianti pilota, macchinari, robot, linee produttive sperimentali …). In questa voce sono inclusi componenti, semilavorati, materiali commerciali, e loro lavorazioni tutti riferiti alla costruzione di tali prototipi e/o impianti pilota", pertanto chiaramente la risposta è no, rientra nella voce successiva;

Le attività sperimentali previste nel progetto richiederanno l’acquisto di consumabili la cui tipologia esatta non può essere definita se non in corso di progetto (es. reagenti per prove di laboratorio o reagenti la cui definizione costituirà essa stessa uno dei risultati del progetto). Si legge però che la domanda da presentare deve riportare preventivi di spesa anche per la voce numero 5 relativa ai consumabili. E’ possibile omettere preventivi dettagliati per queste voci di spesa?
La predisposizione di un progetto di questo tipo non può prescindere da una adeguata programmazione, pertanto si conferma che dovranno essere presentati i preventivi di ciò che si pensa dovrà essere utilizzato. C'è poi la possibilità di chiedere delle varianti in corso d'opera come da paragrafo 15.5 del bando

L’azienda sta sviluppando un prototipo di ambulanza a pressione negativa per l’abbattimento del pericolo di contagio durante il trasporto di malati, il prototipo è di fatto l’ambulanza stessa.
I materiali utilizzati per la costruzione dell’ambulanza come devono essere trattati? Si precisa che una volta terminati studio, progettazione, test, verifiche, etc., l’azienda ha intenzione di vendere il prototipo.
Essendo attrezzature per il prototipo dovranno essere ricomprese nella voce 4; Attenzione: se il prototipo sarà successivamente venduto ciò dovrà essere comunicato all'Amministrazione che provvederà anche a richiedere la restituzione del contributo per la parte relativa alle spese del prototipo. 

Durante lo svolgimento del progetto, è possibile cambiare un fornitore rispetto ai preventivi forniti in sede di domanda, ferme restando le attività previste? Nel qual caso, sarà obbligatorio richiedere un’autorizzazione prima di sostenere i costi, oppure sarà sufficiente una comunicazione alla Regione di modifica del fornitore?
Si le variazioni sono disciplinate al paragrafo 15.5 del bando

Quali sono le modalità di collaborazione previste al paragrafo 3 del bando? Ci sono vincoli formali, sia sul tipo di contratto che sulle tempistiche dell’attivazione? E’ possibile aver concordato – alla data di presentazione delle domanda – il piano di lavoro con l’ente, ma non avere il contratto già attivo, ed attivarlo al momento opportuno all’attivazione dei lavori? Nel caso di una università, è possibile considerare la collaborazione anche un tirocinio, una borsa di studio? 
il preventivo deve essere presentato e completo al fine di una corretta valutazione del progetto. Il preventivo poi sarà formalizzato in un normale contratto tra le parti;

La mia azienda è una piccola impresa privata, anche se uno dei soci di riferimento è un’azienda definibile media impresa; possiamo partecipare – essendo noi il soggetto proponente e quello che svolgerà tutte le attività – come piccola impresa?
Non ci sono limiti dimensionali quindi anche le micro e piccole imprese possono partecipare

Nel caso un'impresa che detenga il 50% di un laboratorio di ricerca aderente alla rete alta tecnologia EMR e configurato come consorzio, può rendicontare i costi dello stesso malgrado risulti un collegamento? Nel caso in cui a presentare il progetto fosse un laboratorio di ricerca (configurato come consorzio) è possibile rendicontare ore e costi dei consorziati?
Sia nel caso di domanda del consorzio o del laboratorio i documenti di spesa debbono far riferimento solo al beneficiario.

E' possibile inserire consulenze da parte di aziende estere o l’acquisto di materiale all'estero?
Se sì, i preventivi possono essere presentati in altre valute (in questo caso la sterlina)?
Questo é possibile, purché sempre accompagnate dal suo controvalore in EURO (anche se sappiamo essere momentaneo).

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/23 13:05:00 GMT+2 ultima modifica 2020-05-11T15:45:44+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?