Scatola nera delle costruzioni

A Parma, grazie ai Fondi europei, Fiama ha progettato una scatola nera per le costruzioni, per valutare subito i danni in caso di eventi catastrofici

Il progetto

Fiama ha creato un dispositivo analogo a quello utilizzato per i velivoli, che consente di analizzare accelerazioni, vibrazioni e spostamenti degli edifici. La semplicità di installazione e utilizzo, il minimo consumo energetico e la gestione tramite smart device rendono questo sistema di monitoraggio particolarmente friendly e di grande diffusione con evidenti vantaggi per la sicurezza degli edifici.

Uno dei cinque esempi di progetti cofinanziati dai Fondi europei-Por Fesr 2014-2020 raccontati dalla campagna Io investo QUI 2018

Obiettivi

L’adozione di questa scatola nera per la sicurezza delle costruzioni permette valutazioni di agibilità e operatività più affidabili e rapide, consentendo quindi una sensibile riduzione di tempi e costi nelle prime fasi di emergenza.

Risultati

Grazie ai Fondi europei è possibile ricostruire con affidabilità l'effetto di eventi sismici o catastrofici sugli edifici - tra cui ad esempio scuole e ospedali, definendo una gerarchia delle fasi di intervento a tutela innanzitutto della sicurezza delle persone.

Il bando di riferimento

Il progetto Scatola nera delle costruzioni è cofinanziato dal bando per i servizi innovativi delle Pmi 2016, che fa parte delle azioni del Por Fesr 2014-2020 a sostegno di ricerca e innovazione.

Non hai trovato quello che cerchi ?