Sezioni

Riqualificazione energetica di imprese turistiche e commerciali 2014

Por Fesr 2007-2013, Asse 3, Attività III.1.2 Sostegno a progetti innovativi nel campo delle tecnologie energetico-ambientali volti al risparmio energetico e all’utilizzo delle fonti rinnovabili - Bando per pmi settore turismo, commercio, attività balneari e termali, discoteche e sale da ballo
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Imprese
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Scadenza termini partecipazione 10/10/2014 23:55
Chiusura procedimento 31/01/2016

Graduatorie

Rendicontazione

Il bando - approvato con delibera di Giunta regionale n. 438 del 31 marzo 2014 - è finalizzato alla qualificazione ambientale ed energetica nei settori del commercio e del turismo, attraverso il cofinanziamento di interventi per promuovere il risparmio energetico, l’uso efficiente dell’energia e la valorizzazione delle fonti rinnovabili.

Possono fare domanda le piccole e medie imprese, compresi i consorzi e/o le società consortili, costituiti anche in forma cooperativa o di associazione temporanea d’impresa, con sede operativa in Emilia-Romagna (intesa come sede in cui si svolge l’attività economica e in cui saranno realizzati gli interventi agevolabili ai fini del bando).

Per il settore turismo, possono presentare domanda le strutture ricettive alberghiere, extraalberghiere e strutture ricettive all’aria aperta. Per il settore commercio, la misura si rivolge alle imprese che esercitano attività all’ingrosso o al dettaglio e di somministrazione al pubblico di alimenti o bevande. Sono inoltre ammesse le imprese la cui attività rientra nelle categorie definite come stabilimenti balneari e termalidiscotechesale da ballo.

Tra gli investimenti ammissibili ci sono quelli integrati di risparmio energetico o di miglioramento dell’efficienza energetica e impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. I progetti presentati, per essere ammessi, dovranno comportare una spesa non inferiore a 20mila euro. Il contributo regionale è concesso nell’ambito della regola del “de minimis”, nella misura massima del 40% delle spese ammesse e fino ad un massimo di 150.000 euro.

Le domande devono essere presentate esclusivamente on line, collegandosi all'applicativo web Sfinge. La domanda e i relativi allegati devono essere firmati digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa e inviati tramite posta certificata all'indirizzo energia@postacert.regione.emilia-romagna.it, dall'1 ottobre 2014 (ore 00:00) al 10 ottobre 2014 (ore 23:59), riportando nell’oggetto Domanda ai sensi dell’attività III.1.2 dell’Asse 3 del POR 2007-2013.

Sono ammesse le spese sostenute dall'1 settembre 2013. Gli interventi devono essere avviati entro 2 mesi ed essere conclusi – salvo proroghe – entro 8 mesi dalla data di concessione del contributo. 

Ai beneficiari possono essere concesse proroghe per l'ultimazione dei lavori fino al 31.12.2015 - delibera 1988/2015 (pdf, 214.5 KB) - su specifica richiesta effettuata attraverso il sistema Sfinge, seguendo la modalità indicate nelle Linee Guide (pdf, 2.6 MB).

La rendicontazione delle spese sostenute deve essere presentata alla Regione entro il 15 gennaio 2016

Anche la certificazione energetica degli edifici oggetto di riqualificazione, deve essere ottenuta entro il 31.12.2015, come stabilito dalla delibera n. 1720/2015 (pdf, 213.6 KB).

 


Per informazioni
Sportello Imprese
dal lunedì al venerdì, 9.30-13.00
tel. 848.800.258 (chiamata a costo tariffa urbana, secondo il proprio piano tariffario)
infoporfesr@regione.emilia-romagna.it

Non hai trovato quello che cerchi ?