Horizon 2020, l'integrazione dei programmi di ricerca dei laboratori dei tecnopoli

Por Fesr 2007-2013, Asse 1, Attività I.1.1 Ricerca industriale e trasferimento tecnologico - Manifestazione d'interesse per i laboratori della Rete Alta Tecnologia che completeranno entro il 2014 i programmi di ricerca già finanziati dal Fesr
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Altro
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Scadenza termini partecipazione 30/04/2014 17:00
Chiusura procedimento 31/03/2017

Con delibera n. 22 del 13 gennaio 2014, la Regione Emilia-Romagna ha pubblicato un invito a presentare manifestazioni d’interesse per l’integrazione dei programmi di ricerca dei laboratori dei tecnopoli, per la realizzazione di studi di fattibilità funzionali alla presentazione di progetti nell’ambito del Programma Horizon 2020.

Destinatari della manifestazione d’interesse, che rientra nell’Asse 1 (Attività I.1.1, Creazione di tecnopoli per la ricerca industriale e il trasferimento tecnologico), sono i laboratori della Rete alta tecnologia dell’Emilia-Romagna, che completeranno entro il 2014 i programmi di ricerca già finanziati dal Fesr.

Scopo della misura – dopo gli importanti risultati raggiunti in termini di capacità di coinvolgimento e risposta ai fabbisogni delle imprese – è potenziare la capacità della Rete di promuovere progetti collaborativi strategici su scala più ampia, che prevedano risultati sul medio-lungo termine, entrando a far parte delle reti di ricerca europee e allargando l’orizzonte dei percorsi di innovazione delle pmi regionali. Da qui l’occasione rappresentata dal nuovo programma dell’Unione europea Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione, per ricollocare la Rete Alta Tecnologia dell'Emilia-Romagna in una dimensione internazionale come eccellenza tecnico scientifica nel campo della ricerca applicata.

Ai laboratori interessati è richiesto di identificare possibili modalità di ulteriore sviluppo e valorizzazione dei risultati raggiunti che possano concretizzarsi nella presentazione di proposte progettuali nell’ambito di Horizon. Possono presentare manifestazioni d’interesse università, enti ed organismi di ricerca già titolari di convenzioni con la Regione Emilia-Romagna nell’ambito dell’Attività I.1.1 del programma Fesr. Tali manifestazioni devono riferirsi all’ampiamento dei programmi di ricerca in corso ed indicare – fra l’altro – la tematica di Horizon verso cui lo studio di fattibilità è indirizzato, le reti europee o nazionali di ricerca attivabili per il progetto, la potenziale ricaduta industriale sulle filiere e/o le imprese regionali che si intendono coinvolgere.

Sono ammissibili, per ciascuno studio di fattibilità, le spese di personale per ricercatori dedicati alla realizzazione dello studio – per la durata massima di 12 mesi/uomo – le consulenze esterne (per un massimo di 5mila euro) e le spese di missione, qualora finalizzate alla presentazione del progetto nell’ambito di Horizon 2020 (per un massimo di 2mila euro). Il contributo della Regione è pari al 100% delle spese sostenute fino ad un massimo di 30mila euro per studio di fattibilità.

Le manifestazioni d’interesse si possono inviare dalle ore 8 del 3 febbraio 2014 alle ore 17 del 30 aprile 2014. Le domande devono essere inviate, esclusivamente via pec, all’indirizzo sviluppoeconomico@postacert.regione.emilia-romagna.it.


Per informazioni
Sportello Imprese
dal lunedì al venerdì, 9.30-13.00

tel. 848.800.258 (chiamata a costo tariffa urbana, secondo il proprio piano tariffario)
infoporfesr@regione.emilia-romagna.it

Non hai trovato quello che cerchi ?