Sezioni

Progetto enERgie diffuse - Settimana di promozione della cultura

Por Fesr 2014-2020, Asse 6, Azione 6.7.2 - Manifestazione d'interesse rivolta alle Autorità urbane per la promozione della Rete regionale dei Laboratori aperti
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Enti locali
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 09/07/2018
Scadenza termini partecipazione 13/07/2018 17:00

Obiettivi

Il Por Fesr 2014-2020, nell'ambito dell'Asse 6 Città attrattive e partecipate, si pone l'obiettivo strategico di rafforzare l’identità delle aree urbane per innescare processi di partecipazione di cittadini e imprese alle scelte strategiche della città e per creare nuove opportunità di occupazione e inclusione, qualificando il tessuto produttivo esistente.

In occasione della settimana di promozione della cultura EnERgie Diffuse, in programma dal 7 al 14 ottobre 2018, si richiede l’individuazione di un intervento di promozione del Laboratorio aperto che si concentri su operazioni di forte richiamo in grado di produrre benefici sulla città e di portare valore aggiunto alla Rete regionale dei Laboratori Aperti.

Tale intervento rappresenta un’integrazione dell’azione 6.7.2 di promozione dei beni/contenitori culturali e dei laboratori aperti (D.G.R .1743/2017), in coerenza con l’Invito ai comuni capoluogo del territorio regionale a presentare progetti specifici di promozione in occasione dell’Anno europeo del Patrimonio culturale (D.G.R n. 928/2018). 

Beneficiari

Le proposte di intervento potranno essere presentate esclusivamente dalle Autorità urbane, in quanto soggetti già beneficiari di contributo nell’ambito delle azioni dell’Asse 6 del Por Fesr.

Azioni previste

Le tipologie di attività a cui fare riferimento sono:

  • eventi e manifestazioni di promozione e valorizzazione del contenitore finanziato, in grado di esercitare un forte richiamo di livello regionale, nazionale ed europeo e in linea con le principali politiche regionali di promozione turistica e culturale;
  • progettazione e realizzazione di campagne di informazione e comunicazione, mirate e finalizzate a promuovere la nuova funzione dei contenitori riqualificati;
  • realizzazione di materiale informativo, finalizzato alla promozione integrata dei beni/contenitori culturali e dei laboratori aperti che dovranno ospitare.

L’elemento caratterizzante sarà l’individuazione di un testimonial che sia in grado, con una o più delle tipologie di attività sopracitate, di rappresentare il laboratorio aperto e le sue tematiche a un vasto pubblico.

Spese ammissibili

  • pubblicità, promozione (spese di tipografia, affissione, web, ufficio stampa) e segreteria organizzativa;
  • affitto sale e allestimento;
  • service e noleggio attrezzature;
  • compensi a relatori, ricercatori, esecutori e direzione artistica, testimonial;
  • ospitalità e trasferimenti;
  • acquisizione di servizi da parte di associazioni che partecipano alla realizzazione del progetto se funzionali e direttamente connessi all’attuazione del progetto presentato;
  • pubblicazioni di libri, DVD, CD o altro materiale.

Intensità dell'agevolazione

Il contributo sarà pari al 100% delle spese ammesse fino ad un massimo di € 20.000.

Selezione delle domande

La verifica del “Progetto enERgie diffuse – Settimana di promozione della Cultura” sarà effettuata dalle Autorità Urbane nel loro ruolo di Organismi Intermedi, a cui è stata delegata la funzione di selezione delle operazioni. Per lo svolgimento di tali attività le Autorità Urbane opereranno attraverso un proprio Nucleo di Valutazione.

Gli esiti delle attività di selezione dovranno essere trasmessi dalle Autorità Urbane all’indirizzo di posta elettronica certificata: sviluppoeconomico@postacert.regione.emilia-romagna.it

Scadenze

La scadenza per la presentazione degli interventi è venerdì 13 luglio 2018.

Obblighi di comunicazione

In quanto beneficiari di Fondi europei – Por Fesr 2014-2020, le Autorità urbane sono tenute a rispettare gli obblighi di comunicazione indicati nel Regolamento Ue n.1303/2013. A tal fine è richiesto di raccordarsi nella fase di progettazione con i responsabili della comunicazione Por Fesr: infoporfesr@regione.emilia-romagna.it

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione di frodi e irregolarità.


Azioni sul documento

Non hai trovato quello che cerchi ?