Laboratori aperti: idee in cantiere

Le città che vogliamo nei dieci luoghi di memoria storica riqualificati con Fondi europei in Emilia-Romagna

Da Piacenza a Rimini, nel 2018 la rete dei Laboratori aperti dell’Emilia-Romagna sta mettendo a segno sviluppi importanti. A gennaio è stato inaugurato il primo di questi dieci spazi urbani nati grazie alle risorse Por Fesr 2014-2020 per città attrattive e partecipate. Si tratta del Laboratorio aperto di Modena, che si appresta a diventare polo della cultura, dello spettacolo e della creatività. Nei mesi scorsi sono stati aperti i bandi per individuare i soggetti gestori degli spazi di Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Ravenna. Una procedura avviata ora anche a Ferrara e a Forlì.

Ad accomunare questi luoghi è il valore storico che hanno per ogni città. Si tratta di teatri, siti monumentali, edifici industriali che tornano a nuova vita grazie ai Fondi europei. In ognuno di essi saranno promosse iniziative di confronto con i cittadini sui temi più affini a ogni realtà, seguendo una matrice comune: l’innovazione digitale aperta a tutti.

Le ultime dai Laboratori aperti

Ferrara - Turismo e mobilità sostenibile sono i temi-guida del Laboratorio aperto fase di allestimento nell’ex Teatro Verdi. Il bando per la gestione dello spazio è aperto fino al 17 ottobre 2018. Fra le priorità, i corsi gratuiti di alfabetizzazione digitale e un bike-cafè.

Forlì – Incentrato sui temi del patrimonio culturale cittadino, anche per questo Laboratorio, situato nell’ex Asilo Santarelli, è aperto il bando comunale per la gestione, con scadenza il 1° ottobre 2018. Focus in particolare sullo sviluppo della città durante il secolo scorso.

Parma – Seguendo il filo conduttore dell’innovazione nel settore agroalimentare, nell’ambito del Laboratorio aperto che prenderà vita nel complesso monumentale del monastero di San Paolo (Chiostri del Correggio) il Comune promuove il 4-5 ottobre 2018 una maratona di creatività per sviluppare applicazioni software tra cultura e gastronomia che raccontino il territorio parmense.

Modena - Saranno avviati il 5 settembre 2018 i lavori di riqualificazione di parte dell'area esterna del comparto ex Amcm in cui è stato inaugurato il Laboratorio aperto per la cultura, lo spettacolo e la creatività.

Per approfondire

Non hai trovato quello che cerchi ?