Opportunità e formazione per la ricerca e per conoscere l’Europa

Nello scenario bolognese della Notte europea dei ricercatori 2019 fari accesi sul contributo dei Fondi europei per la ricerca in Emilia-Romagna

Soltanto a Bologna oltre 300 ricercatori hanno animato venerdì 27 settembre 2019 la Notte europea dei ricercatori, promossa e co-finanziata dalla Commissione europea, all’interno del Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020. L'iniziativa si è svolta in contemporanea in 27 paesi, tra cui l'Italia che ha visto 116 città partecipare. Fra queste in regione hanno aderito Bologna, Cesena, Forlì e Predappio, Ravenna, Rimini.

Nello scenario bolognese della Notte, tra laboratori e test di realtà virtuale, i visitatori hanno trovato al desk Europa le informazioni sulle opportunità di finanziamento e di formazione messe a disposizione dai Fondi europei Por Fesr e Por Fse della Regione Emilia-Romagna. Due Programmi che lavorano in modo integrato per rafforzare l'ecosistema regionale dell'innovazione, forte di oltre 1.500 nuovi ricercatori coinvolti nei laboratori o nelle imprese e più di 141 milioni di euro di contributi concessi complessivamente ad aziende e organismi di ricerca. Durante la Notte, sono stati proiettati gli spot video del concorso QUI le idee diventano realtà, con i beneficiari protagonisti nel raccontare i progetti realizzati con i Fondi europei.

In collegamento con la Notte europea dei ricercatori, 181 aziende e laboratori della regione hanno aperto le porte ai cittadini dando vita alla prima edizione di Emilia-Romagna Open, per mostrare come nascono i prodotti di eccellenza dell'Emilia-Romagna.

L'Europa è stata protagonista alla Notte europea dei ricercatori di Bologna anche grazie alla presentazione delle attività formative rivolte agli studenti e ai docenti degli istituti scolastici della regione, curata dallo Europe Direct Emilia-Romagna: percorsi didattici, laboratori, strumenti e kit didattici per realizzare con gli studenti, dalla scuola primaria fino alla scuola secondaria di II grado, attività didattiche per lo sviluppo della cittadinanza attiva europea, ma anche informazioni sulle opportunità per studiare, lavorare, fare un tirocinio o fare del volontariato in Europa.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/30 17:18:23 GMT+1 ultima modifica 2019-09-30T17:18:23+01:00

Non hai trovato quello che cerchi ?