#UEalGiro: scopri l’Europa in ogni tappa

Dall’11 maggio al 2 giugno 2019, con partenza da Bologna, un viaggio attraverso i progetti sostenuti dall’Unione europea

L’Europa torna al Giro d’Italia anche nel 2019 con la seconda edizione della campagna #UealGiro. Tappa dopo tappa, la Commissione europea sarà nella carovana al seguito dei ciclisti che, da Bologna a Verona, da sabato 11 maggio a domenica 2 giugno 2019 percorreranno la penisola in nome dell’ambiente, della sostenibilità, dello sport e della cultura, temi-chiave del Giro e dell’Europa.

Un camper con i colori della bandiera Ue si unirà al serpentone che accompagna il Giro d’Italia per informare e sensibilizzare i cittadini sulle politiche europee. Negli ultimi cinque anni l’Italia ha beneficiato di oltre cento miliardi di euro di Fondi europei per progetti dedicati a ricerca, ambiente, sviluppo locale, cultura, imprese, giovani.

Lungo il percorso del Giro si trovano centinaia di queste realtà: progetti di ricerca e innovazione, parchi archeologici e naturali, decine di prodotti DOP italiani, Piccole e medie imprese. Durante le tappe in Emilia-Romagna il racconto sarà affiancato da brevi interviste agli autori di questi progetti, divulgate su web e social media.

L'iniziativa, ideata e promossa dalla Rappresentanza a Milano della Commissione europea, coinvolge attivamente la rete Europe Direct e quella dei Centri di documentazione europea (CDE) operanti in Italia. Quest'anno a raccontare l'Europa dal camper della Commissione ci sarà anche un giornalista di RadUni/Europhonica, la rete di radio universitarie per la quale lavoravano le giovani vittime del terrorismo Antonio Megalizzi e Bartosz Orent-Niedzielski.

 

Non hai trovato quello che cerchi ?