Sezioni

L'Europa al Giro d'Italia 2018

I luoghi valorizzati dall'Unione europea lungo le tappe italiane dell'evento sportivo. Passaggio a Imola il 17 maggio 2018

In concomitanza con le iniziative per la Festa dell'Europa, la Rappresentanza in Italia della Commissione europea parteciperà all'edizione 2018 del Giro d’Italia, per valorizzare l'Europa presente sui nostri territori e le azioni dell’Unione europea nel campo dello sport, della salute, dell'ambiente e della mobilità sostenibile. Lungo le tappe italiane del Giro, che si snoderanno dall'8 al 27 maggio 2018 su tutta la penisola, sono localizzati decine di siti naturali o artistici restaurati, valorizzati o ricostruiti dall'UE in Italia. Tra questi, il 17 maggio il Giro arriverà in Emilia-Romagna e attraverserà il centro storico di Faenza, per concludersi all'Autodromo di Imola dove ha sede il Museo Checco Costa, due progetti realizzati con i Fondi europei del Por Fesr 2007-2013 per la qualificazione di beni pubblici. Il giorno successivo, 18 maggio, il Giro partirà da Ferrara, dove ha sede uno dei 10 Tecnopoli che ospitano attività e servizi per la ricerca industriale, lo sviluppo sperimentale e il trasferimento tecnologico alle imprese, nell'ambito della Rete Alta Tecnologia. Un progetto finanziato con i Fondi Por Fesr, che ha dato vita a un ecosistema fortemente integrato tra università, ricerca, imprese ed enti locali. 

 Ogni giorno la Commissione europea metterà in evidenza questo ed altri progetti, senza dimenticare il sostegno alle piccole e medie imprese italiane, i prodotti DOP italiani e i progetti di ricerca e innovazione. Inoltre, in tutto il percorso italiano del Giro, un camper con i colori della bandiera UE si unirà al "serpentone" della carovana, per informare e sensibilizzare i cittadini e gli appassionati di sport sulle politiche europee dedicate all'ambiente, allo sport, alla salute, alla mobilità sostenibile e alla sicurezza alimentare.

Non hai trovato quello che cerchi ?