Sezioni

Fondo Energia, più credito alle imprese green

Aumentata a 750.000 euro la soglia massima di finanziamento per ogni progetto di sviluppo sostenibile

Aperto fino al 2 agosto 2018, il Fondo Energia sostiene le imprese che intendono puntare alla green economy, investendo in interventi di efficientamento energetico e autoproduzione di energia da fonti rinnovabili. Si tratta di uno strumento finanziario di credito agevolato che fa parte delle opportunità di crescita nell’ambito della low carbon economy avviate dal Por Fesr 2014-2020.

Per dare più sostegno a questi interventi, la Regione Emilia-Romagna ha aumentato l’importo massimo finanziabile per singolo progetto, che passa da un valore di 500 mila a 750 mila euro. Questa variazione è rivolta sia alle imprese che non hanno ancora inviato la domanda di accesso al credito, sia a quelle che già l’hanno fatto, che possono presentare istanza per finanziare l’eventuale eccedenza finora non ammissibile. Resta invariata la percentuale di contributo a fondo perduto per spese tecniche di progettazione, pari al 12,5% della quota di finanziamento pubblico concesso alle imprese.

Come accedere al Fondo Energia

Il Fondo Energia ha una compartecipazione pubblica al 70% a tasso zero e privata, bancaria, al 30% a tassi convenzionati e agevolati, gestiti dalla Regione tramite Unifidi, Consorzio unitario di garanzia Emilia-Romagna, selezionato con gara pubblica europea. Tutte le informazioni e la modulistica per fare domanda sono disponibili online sul portale Unifidi.

Non hai trovato quello che cerchi ?