Sezioni

L’Alta Via dei Parchi nella rete europea del turismo rurale

Le aree appenniniche dell'Emilia-Romagna nell’offerta turistica delle escursioni in Europa tracciata dal progetto Hiking Europe

Avviato nell’aprile 2016, il progetto Hiking Europe ha dato vita a una rete transnazionale di itinerari turistici rurali in Italia, Irlanda, Spagna e Croazia, per un totale di 1.170 km di percorsi di trekking. La Regione Emilia-Romagna, partner del progetto, ha contribuito ad inserire nella rete di Hiking Europe sei percorsi nell'Alta via dei Parchi, di cui due nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, due nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi e due nel Parco Regionale Vena del Gesso Romagnola. In queste aree sono state tracciate le escursioni entrate a far parte del sito web dedicato al progetto e delle guide Road Book predisposte in 6 diverse edizioni, 1 per ogni itinerario, a cui si aggiunge una raccolta comprensiva di tutti i pacchetti elaborati. Ciascun percorso è stato studiato per incentivare la scoperta delle tradizioni locali, del cibo, dell’artigianato, dei musei e dei paesaggi naturali con biodiversità uniche.

Hiking Europe è stato finanziato in Emilia-Romagna nell’ambito del programma Cosme della Commissione europea. Ai risultati del progetto è dedicata la conferenza dal titolo Exploring the future of Hiking Europe, in programma il 28 settembre 2017 in Croazia, finalizzata anche al confronto tra gli operatori turistici su come promuovere i pacchetti di turismo rurale. Conclusa la fase progettuale, si apre ora quella di promozione riservata a questi nuovi pacchetti turistici, che può avvalersi anche della rete europea del Turismo sostenibile Necstour.

I commenti

“L’Emilia-Romagna è una terra ricca di biodiversità e la Regione è impegnata a fare di questo grande patrimonio ambientale e naturalistico la leva per un nuovo modello di sviluppo, sempre più “green”: la promozione di un turismo sostenibile, responsabile e qualitativamente elevato rientra a pieno in questa strategia”, afferma Paola Gazzolo. “Per la prima volta, con il progetto HikingEurope si costruisce un’offerta ricca di prodotti turistici fondati sul valore delle aree naturali ed in particolare dell’Alta via dei Parchi, la grande arteria verde che abbiamo disegnato e promosso fin dal 2009. Un itinerario di circa 500 chilometri che vede l’alternarsi di 8 parchi tra nazionali, regionali e interregionali e che ha il pregio di aver rilanciato la promozione dell’escursionismo nel crinale appenninico, corridoio ecologico protetto ed elemento che definisce l’identità della nostra terra”.

“Il progetto ha tutte le carte in regola per un’offerta esperienziale di qualità e di forte appeal e gioca un ruolo strategico per competere con il nostro territorio, anche su mercati internazionali,  in termini di turismo sostenibile e consapevole. Fondamentale in un’ottica d’incremento della finalità turistica delle località coinvolte il ruolo degli operatori attraverso un’attività di riqualificazione e di valorizzazione” – il commento di Andrea Corsini, che ha altresì evidenziato – “La Regione Emilia Romagna, dal canto suo, ha recentemente destinato a favore delle Foreste Casentinesi un significativo contributo, pari a 1.800.000 euro, attraverso il finanziamento al progetto “Vias animae – Le strade ritrovate”, all’interno del Por Fesr 2014-2020, auspicando un futuro ulteriore accordo di programma fra gli enti territoriali interessati senza escludere una plausibile proiezione in termini interregionali.”

Non hai trovato quello che cerchi ?