Città attraenti e partecipate

Bologna, 2 luglio 2015 - Avvio delle attività previste dal Por Fesr 2014-2020 - Asse 6

Una delle novità del Programma 2014-2020 riguarda gli interventi a favore delle città, per renderle più attrattive. Questo obiettivo si raggiunge attraverso la definizione e attuazione dell’Agenda urbana, con un percorso di co-progettazione degli interventi, condiviso con le Autorità urbane (9 città capoluogo e Cesena).

Città attraenti e partecipate, Asse 6, prevede la realizzzione di interventi per la modernizzazione e innovazione dei servizi per i cittadini, attraverso le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, e la qualificazioni di beni culturali, come attrattori che rappresentano una leva di nuova identità territoriale.

Per avviare il percorso partecipato e condiviso tra Regione e Comuni è stato approvato lo schema di protocollo d'intesa (pdf, 125.4 KB) tra la Regione Emila-Romagna e i Comuni di Modena, Ferrara, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Ravenna, Rimini, Forlì, Cesena e della Città metropolitana di Bologna - delibera di Giunta regionale n. 614 del 25 maggio 2015. Con questo stesso atto è stato costituito il Laboratorio urbano (pdf, 111.3 KB), inteso come luogo di elaborazione dell'Agenda urbana, che supporta la definizione delle nuove strategie per il rilancio e la riqualificazione delle città.

Approvate successivamente le Linee guida per la definizione della strategia di sviluppo urbano sostenibile delle città (pdf, 566.9 KB) - delibera di Giunta regionale n. 807 dell' 1 luglio 2015

Non hai trovato quello che cerchi ?